La prima manche a Landgraaf

In testa lo svedese Hans Olsson

Si è conclusa la prima manche a Landgraaf. In testa lo svedese Hans Olsson, davvero implacabile quando è necessario ‘mollare’ sul ghiaccio indoor. Lo scandinavo precede per il momento l’austriaco Patrick Bechter, terza piazza con lo stesso tempo per il francese Pierre Paquin ed il tedesco Stefan Kogler. Una sorpresa al quinto posto: l’inglese Andrew Noble, partito con il pettorale 84. In casa azzurra settimo Christof Innerhofer, ex-aequo con il giapponese Kentaro Minagawa: «Non sono ancora del tutto soddisfatto. Devo migliorami nella seconda, cambiar marcia. Punto al podio». Nono intanto il norvegese Kjetil Jansrud, vincitore ad Amneville. Bene Matteo Marsaglia, che si piazza dodicesimo: «Come ad Amneville, anche qui mi viene tutto facile. Cerco di far sempre velocità, e al momento sono soddisfatto della mia prova. Non mi sono allenato tanto in slalom, ma qui nell’indoor sembra una specialità diversa. Che tuttavia mi piace parecchio». Anche Andy Plank continua a convincere: il giovane slalomista di Vipiteno stacca un confortante ventinovesimo posto. Fuori dai primi trenta, ma protagonisti di una manche discreta e con possibilità di recuperare Peter Fill, quarantasettesimo e Hagen Patscheider, quarantanovesimo. Quindi Stefano Gross cinquantunesimo, davanti a Matthias Thaler e Paolo Pangrazzi. Per il responsabile Raimund Plancker, «Inner bravo, come anche Matteo. Ma sono i giovani che mi hanno ben impressionato. Ora sotto con la seconda, non bisogna sbagliare nulla per recuperare. Mezzo secondo è tantissimo in una gara del genere».

Altre news

Esordio in Coppa del Mondo per Lucrezia Lorenzi e Beatrice Sola

«Devo andare forte alle Fis di Diavolezza, poi in Coppa Europa e poi vediamo...». Questo in sintesi il messaggio chiaro, limpido, di Lucrezia Lorenzi che abbiamo sentito proprio una manciata di giorni di quello slalom Fis valido come una...

Coppa Europa, Schieder: «Oggi due piccoli errori»; Molteni: «Abbastanza contento, in superG devo abbassare i punti»

Hanno cancellato un volo a Monaco di Baviera e gli azzurri reduci da Beaver Creek hanno posato la testa sul cuscino all’1 di notte. Un po’ di stanchezza, un po’ di jet lag, ma ugualmente pronti a scendere in...

L’Italia sfiora il podio a Santa Caterina: quarto Schieder, quinto Molteni. SuperG a Mettler

Durante il primo giro di lisciatura, questa mattina, sembrava allontanarsi l’ipotesi di vedere un superG di Coppa Europa sulla Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva. Ma la speranza è sempre l’ultima a morire e così passaggio dopo passaggio, lisciatura...

Zinal, domina Hilzinger. Zenere 7a, Platino 11a

Secondo gigante di Coppa Europa sulle nevi elvetiche di Zinal. Asja Zenere, ieri grande vincitrice  fra le porte larghe, non riesce a confermarsi davanti ma è autrice comunque di una bella gara. Termina settima la veneta del gruppo Coppa...