Aleksander Aamodt Kilde ©Agence Zoom

VAL GARDENA LIVE – Dopo la nebbia che ha costretto ad abbassare la partenza della prima prova, oggi giornata fantastica in Val Gardena, dove i più veloci del secondo e ultimo training sono stati i norvegesi Aleksander Aamodt Kilde e Kjetil Jansrud, divisi tra 26/100. «Sono molto soddisfatto della mia discesa – ha spiegato Kilde -. Di sicuro mi aspetto molto dalle mie gare, ma la lista dei favoriti per il superG e la discesa è molto lunga. Noi norvegesi siamo pronti, ma anche gli statunitensi non sono mai da sottovalutare qui in Val Gardena». Infatti dopo essersi messi in evidenza nella prima prova, gli americana anche nel secondo e ultimo allenamento ufficiale hanno dimostrato di avere un buon feeling. Subito dietro i norvegesi e Max Franz che ha fatto segnare il terzo tempo, ci sono loro: Jared Goldberg, Ryan Cochran-Siegle e Bryce Bennett. 

Matteo Marsaglia ©Agence Zoom

Nessun italiano nelle prime posizioni, il migliore di giornata è stato Matteo Marsaglia, venticinquesimo, a 1”99 da Kilde. «Con il materiale ho le idee più chiare, in superG mi manca qualche chilometro e la schiena si fa sentire, per venerdì abbiamo già deciso sci e scarponi da utilizzare, abbiamo le idee chiare – racconta -. La neve è sicuramente migliorata, non è ancora la neve a noi più gradita, spero che con un’altra notte di sereno si possa lucidare ancora un po’. Fare un buon superG sarebbe importante per rientrare nei 30».

Dominik Paris ©Agence Zoom

Non è nelle migliori condizioni Christof Innerhofer, 32° sulla Saslong. «La mia sensazione è migliorata rispetto a Val d’Isère, anche se sinceramente con la salute non va benissimo – racconta -. Spero di stare meglio per le gare e concentrarmi sulla mia sciata senza pensare ai dolori, sono convinto di poter fare la mia gara». Dominik Paris si è fermato al 38° posto e non è contento di quanto fatto nel secondo allenamento: «Oggi non è stato positivo, devo capire al video cosa migliorare e soprattutto dove guadagnare qualche decimo, a cominciare dal superG di venerdì. La pista rimarrà simile nei prossimi giorni, potrebbe diventare più secco e se fosse così, allora diventerebbe più difficile fare velocità». Florian Schieder ha concluso al 42° posto, 52° Guglielmo Bosca, 59° Emanuele Buzzi e 65° Davide Cazzaniga. In Val Gardena domani è attesa una giornata di bel tempo, start alle 11,45. 

Intanto a Bormio è stato dato il “semaforo verde” per le gare di fine anno. Dopo Val Gardena, Alta Badia e Madonna di Campiglio, il circuito maschile chiuderà il 2020 come di consueto in Valtellina.