Christof Innenhofer

Dai 3000 metri e oltre del ghiacciaio dello Stelvio al mattino fino alla pianura pusterese di Brunico dove ha passato in palestra il pomeriggio. Una giornata bestiale per Christof Innerhoifer, davvero una giornata a tutta per il due volte medagliato di Sochi. Proprio oggi che era tornato sugli sci dopo l’infortunio di marzo ed effettuato sette giri in campo libero sotto lo sguardo vigile di Raimund Plancker, non si è voluto certo fermare. E’ sceso dopo l’allenamento in fretta e furia dal ghiacciaio e si è ritirato in palestra per una veloce rifinitura atletica e una seduta di allungamento. Davvero motivato, sicuramente volenteroso di rimmettersi in carreggiata al più presto per essere competitivo in inverno.

ECCO INNER – Ma sentiamo l’azzurro ora a Gais: «Sono molto contento della giornata di oggi, i dubbi che avevo ieri sono stati scacciati da sensazioni positive sulla neve. Non ho avuto male, ho sciato accorto ma anche con decisione. Primo test sicuramente positivo. E poi la giornata è terminata in palestra, un giorno veramente vissuto intensamente. Sono soddisfatto di come procede il lavoro e dopo una settimana ancora in Baviera fra fisioterapia e lavoro atletico, tornerò ancora allo Stelvio». 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.