Al Tour de France per cercare di capire come sfruttare al meglio i dati. Il coordinatore della Coppa del Mondo maschile Emmanuel Couder ha lavorato dietro le quinte della Grande Boucle, seguendo la tappa de La Rosière. Vuole studiare e analizzare tutta una serie di questioni che potrebbero essere utili anche nello sci. Tra una riunione e l’altra e un’ispezione e l’altra, il transalpino che lavora per la FIS portando avanti un lavoro mirato alla grafica televisiva. «La FIS sta riflettendo sull’utilizzo dei dati, così ho deciso di contattare la ASO per osservare da vicino il loro funzionamento, molto avanzato».

La FIS vorrebbe raccogliere alcuni dati e metterli a disposizione dei telespettatori, con nuove grafiche e informazioni, un processo già avviato con Longines.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.