Kristoffersen&Braathen: super Norvegia sul Podkoren. Odermatt 2° ex aequo vince la Coppa di gigante. 6° De Aliprandini

Norvegia da paura a Kranjska Gora: nel primo dei due giganti in programma sulle nevi slovene, Henrik Kristoffersen recupera e vince il secondo gigante della stagione dopo l’Alta Badia. E al secondi posto c’è il brillante Lucas Braathen. Il vichingo del 2000 dal sangue brasiliano si conferma secondo anche dopo la prima sessione. Squadre completamente diverse: il primo nel team privato dove c’è il nostro Marco Zambelli nel ruolo di skiman, il secondo nella formazione nazionale tradizionale. Una cosa in comune tuttavia: la carta d’identità della Norvegia, stessa classe, stessa determinazione, stessa testa di atleti votati all’attacco e alla fantasia.

KKristoffersen e Braathen ©Agence Zoom

Recupera certo Marco Odermatt: lo svizzero comunque chiude secondo con lo stesso tempo di Braathen, ma non riesce nell’impresa di salire sul gradino più alto del podio. Odermatt battibile fra le porte larghe è la notizia insomma? Si, oggi e in qualche rara occasione. E’ lui, attenzione, ricordiamo essere il più forte della specialità: con due gare di anticipo l’elvetico conquista la Coppa del Mondo di disciplina.

Il vincitore della CdM di GS Odermatt ©Agence Zoom

Chi guidava nella prima sessione ma addirittura arretra non poco è Alexis Pinturault: il francese continua nel suo momento no e termina 11°. Quarto posto per lo svizzero Loic Mellard e quinto per l’austriaco Stefan Brennsteiner. Buon sesto Luca De Aliprandini: chiaro, manca il podio ovvero la sua missione stagionale dopo quello badiota e l’argento iridato dello scorso anno, ma il trentino quest’inverno è regolarmente davanti. Bravo Finfer, ci sono ancora due giganti di Coppa del Mondo per primeggiare. La Norvegia va forte: c’è anche il vincitore dello slalom di Flachau Atle McGrath in settima piazza. Ottavo lo svizzero Gino Caviezel, nono l’austriaco Manuel Feller e a chiudere la top ten lo sloveno Zan Kranjec.

De Aliprandini ©Pentaphoto

GUARDA LA CLASSIFICA DEL GIGANTE DI KRANJSKA GORA

Filippo Della Vite, vice campione del Mondo Juniores, 21° con il 50: che bravo il giovanotto orobico. Hannes Zingerle 23° con il 44, davanti a Giovanni Borsotti. Giovanni Franzoni, Simon Maurberger e Riccardo Tonetti non si sono qualificati per la seconda manche. Alex Hofer è deragliato dal Podkoren nella prima sessione. Domani altro gigante in Slovenia.

Della Vite ©Pentaphoto

 

Altre news

Scivolata in allenamento per Sofia Goggia, ma la situazione è sotto controllo

Qualche attimo di apprensione, ma la situazione è presto rientrata nella normalità. Sofia Goggia stava preparando i Mondiali con un secondo allenamento a Passo San Pellegrino, training interrotto da una caduta: «Si è trattato di una scivolata, in realtà...

Coppa Europa, all’austriaco Traninger il secondo superG di Orcières

La settimana veloce di Coppa Europa maschile ad Orcières si completa con un secondo superG. Giornata di sole sulle nevi francesi con una sfida giocata sul filo dei centesimi, con la top ten in mezzo secondo. Sigillo vincente dell’austriaco...

Limone, Haller domina lo slalom. Nel GPI Collomb anticipa Mondinelli e Bieler

Due giorni di Gran Premio Italia femminile a Limone Piemonte nell'evento organizzato da Equipe Limone e Ski College Limone. Nello slalom si impone con decisione Celina Haller: l'azzurra anticipa la compagna di squadra Emilia Mondinelli staccandola di 1.02. A...

Battisti sbanca Alleghe: suo il gigante e GPI Senior. Ancora Bertoldini nel GPI Junior

Ad Alleghe primo dei tre giorni di Gran Premio Italia. In programma un gigante Fis che ha visto il netto dominio di Alberto Battisti. Il senior dell'Esercito conquista anche la tappa del Gran Premio Italia Senior. Distacchi importanti infligge l'altoatesino:...