Kilde in supporto alla sua Kaela: «Siamo solo esseri umani, ti amo»

Chi avrebbe immaginato una doppia uscita di Mikaela Shiffrin nelle due discipline in cui ha dominato in lungo e in largo. Fuori in gigante, fuori anche in slalom. Una gara durata sì e no cinque secondi, neanche il tempo di prendere il ritmo; si è trovata seduta in mezzo alla neve, tutta sola, con lo sguardo rivolto verso il basso. Quell’immagine dell’americana ha fatto il giro del mondo, da grande favorita si è trovata a ricoprire il ruolo di grande delusa. Quella foto che è comparsa anche sui social di Aleksander Aamodt Kilde, il fidanzato da ormai qualche mese dell’americana. I due ci hanno ormai abituati a messaggi pubblici di complimenti reciproci e anche questa volta il Norge non ha fatto mancare il suo affetto pubblico e a distanza alla sua dolce metà.

«Guardando questa foto puoi inventarti tante affermazioni, significati e pensieri, del tipo “ha perso”, “non regge la pressione” oppure “ma che cos’è successo?” – scrive su Instagram Kilde -. Questo mi rende frustato perché tutto quello che vedo è un’atleta di livello che fa l’atleta di alto livello». E poi continua spiegando che «fa parte del gioco e succede. La pressione che tutti esercitiamo sui singoli nello sport è enorme». E chiude con un messaggio dolce: «Ci vuole equilibrio e bisogna ricordarsi che siamo solo normali esseri umani. Ti amo Kaela». 

BEIJING NEWS

BEIJING VIDEO NEWS