Aleksander Aamodt Kilde ©Agence Zoom

Aleksander Kilde ha confermato il suo feeling con la pista di Kvitfjell anche nella seconda prova della discesa. Lo scandinavo ha siglato un tempo più basso rispetto alla prima prova, a cambiare è il distacco sul primo inseguitore, diminuito a soli 12 centesimi. Merito di un buon Kjetil Jansrud, secondo davanti al francese Nicolas Raffort, di nuovo tra i migliori nonostante il pettorale numero 48. Il primo azzurro in classifica è Mattia Casse, ottavo e con qualche decimo di troppo perso nella parte centrale del tracciato, mentre è 14esimo Matteo Marsaglia con un ritardo di 1″46. Bene anche Florian Schieder, di poco fuori dai migliori venti; Guglielmo Bosca è 33°, quattro piazze avanti a Emanuele Buzzi, Alexander Prast invece non è riuscito a ripetere l’undicesimo posto della prima prova fermandosi in 43esima posizione.