L'americana punta ai Giochi Olimpici

Julia Mancuso sente ‘profumo’ di Giochi Olimpici. A Torino si è messa al collo l’oro in gigante, a Vancouver non era tra le favorite, ma alla fine ha vinto due argenti. Anche a Sochi i riflettori in casa USA saranno puntati soprattutto su Lindsey Vonn o Mikaela Shiffrin, ma lei è pronta a piazzare il ‘colpaccio’. In un’intervista al Washington Post ha spiegato come in quest’estate pre-olimpica sia un po’ meno ‘radicale’ nelle sue attività sportive. Lei, che si divide sempre tra Maui e Squaw Valley in California, ha messo da parte le onde sulla tavola da surf o i lunghi ‘giri’ in mountain bike: meglio non rischiare prima dei Giochi Olimpici. Così nella preparazione è entrata l’apnea e lo snorkeling. Una vera ‘nuova’ passione, con voglia di volare alle Figi per scoprire altri fondali, magari coinvolgendo il fidanzato Svindal. Ma c’è anche l’allenamento sugli sci: dopo una prima uscita al Mt Hood (con una foto su Facebook, con quasi 10.000 mi piace) si avvicina il periodo di allenamento sulle nevi della Nuova Zelanda.