Jansrud SuperGigante: a Kvitfjell vince gara e Coppa di specialità. Italia: male i big, bene Buzzi, primi punti per Schieder

Kjetill Jansrud prende tutto nell’ultimo superG stagionale, prima delle Finali di Coppa del Mondo. Il vichingo norvegese, già pettorale rosso, ha vinto a Kvitfjell e si è preso la coppa di specialità. I giochi sono fatti e la festa è scattata sulle piste di casa; gli austriaci sono costretti a inseguire e per il momento – quando manca solo il superG di Aare – si devono accontentare del secondo posto con Hannes Reichelt, ora staccato di 124 punti e con Vincent Kriechmayr, ora a 131 punti. Per il podio finale però la lotta è ancora aperta: Max Franz è quarto con 143 punti, Aksel Lund Svindal quinto con 146.

A KVITFJELL – In Norvegia Kjetil Jansrud ha vinto in 1’33”21, precedendo di 22/100 l’elvetico Beat Feuz. Sembrava ormai fatta per Mauro Caviezel, sembrava fatta anche per Adrian Smiseth Sejersted. Poi è arrivata l’ennesima sorpresa di giornata con il 49. E’ il francese Brice Roger che si è inserito al terzo posto con 33/100 di ritardo da Jansrud. E per un solo centesimo ha lasciato fuori dal podio Adrian Smiseth Sejersted che si stava già pregustando il grande risultato e che invece chiude con l’amaro in bocca.

BRAVO BUZZI – Un’altra grande prova di Emanuele Buzzi che con pettorale 38 conquista il quindicesimo posto, a 72/100 dal norvegese vincitore. Ancora una bella prestazione per il giovane friulano.

SCHIEDER, PRIMI PUNTI – E in Norvegia sono arrivati i primi punti in Coppa del Mondo di Florian Schieder. L’altoatesino, quattro presenze nel massimo circuito mondiale, è 27° nel superG.

INDIETRO GLI ALTRI – L’Italia anche oggi insegue: nessun azzurro è riuscito a entrare nella top 10. Il migliore è Christof Innerhofer, quattordicesimo a 68/100, Dominik Paris è finito addirittura 33° a 1”40, 45° Matteo Marsaglia e fuori Mattia Casse.

CLASSIFICA UFFICIALE

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...