Lo svizzero campione olimpico in gigante

Carlo Janka padrone assoluto della Dave Murray, in testa dopo la prima manche si conferma leader anche dopo la seconda sessione. Lo "slittone grigionese" è entusiasta dopo la medaglia d’oro: "Oggi è un grande giorno, ho fatto fatica all’inizio dei Giochi, ma io sono come la mia squadra di calcio del cuore, il Manchester, sono duro a morire, non mollo mai". Se la ride il campione svizzero, protagonista anche in Coppa del Mondo: "Sono partito forte quest’anno, ho vinto tanto e poi una lieve flessione, ma è fisiologica, non si può sempre e solo primeggiare. La pista? Mi piace, riesco ad attaccare su questi pendii non ripidissimi, ma io mi sento competitivo su qualsiasi pista. Una medaglia olimpica, poi quella d’oro, sono davvero contento perchè dopo la combinata mi sentivo un po’ perso.."