Marta Bassino ©Pentaphoto

SOELDEN LIVE – Non sono passate neppure 24 ore da quando Marta Bassino raccontava di alcuni video in cui si vede Alice Robinson davvero in grande palla sul muro della Val Senales. Una delle poche indicazioni dopo una stagione estiva trascorsa ognuno per conto proprio. Marta si era limitata a dire sto bene, sto sciando bene. In realtà la cuneese sta sciando forte, lo ha confermato anche Federica Brignone nelle prime dichiarazioni post prima manche: «Ha sempre sciato forte la Bax, è stata un ottimo punto di riferimento». Continua la crescita del talento di Borgo San Dalmazzo e alla prima manche stagionale non si è tirata indietro. Il miglior tempo è suo, sembra quasi aver fatto un altro tracciato, perché a parte la compagna di squadra Brignone, le altre sono lontane. Gara ammazzata, l’Italia risponde presente. E con prepotenza. «Sono contenta e soddisfatta delle buone sensazioni – spiega Bax -, sto sciando bene e sono felice. Ora serve rimanere concentrati». Dietro a Bassino c’è Federica Brignone, staccata di 58/100, seguita dalla norvegese Mina Fuerst Holtmann a 92/100. «Non è stato facile, era da tanto che non gareggiavamo – dice la valdostana -. La pista è davvero tosta, sopra ho cercato gli appoggi ma non mi sono sentita tanto bene, la seconda parte ho sciato meglio». Assente Mikaela Shiffrin per problemi alla schiena, la prima manche ha evidenziato una Petra Vlhova impacciata che chiude decima la prima frazione, ma soprattutto a due secondi dalla vetta. Ha fatto peggio Tessa Worley, ma di mezzo c’è stato anche un grave errore sul muro. Sofia Goggia, che è partita senza aspettative, può ritenersi soddisfatta della sua manche. Dopo l’infortunio di Garmisch è tornata in gigante ed è ottava a 1”76. «Siamo una super squadra – dice Bassino -, abbiamo lavorato bene in estate, non resta che metterci in gioco manche dopo manche». Siamo solo a metà gara, ma se questo è l’inizio, c’è da mettersi comodi sul divano, oggi alle 13. E in tutte le altre gare della stagione.