Innerhofer, Sala e Casse: in tre per due posti a Pechino

Nel pomeriggio il Coni ufficializzerà i convocati per la spedizione olimpica cinese. E lo farà alla vigilia dell’ultima gara di Coppa del Mondo maschile prima dei Giochi: domani infatti si corre lo slalom di Schladming che poteva essere utile per avere più sicurezza e certezze nel predisporre la lista finale. Sul banco c’è la delicata scelta per il settore maschile che, ahimè, conta solo di sette unità. Sicuri della partita ci sono Dominik Paris, Matteo Marsaglia, Luca De Aliprandini, Giuliano Razzoli e Alex Vinatzer come abbiamo già scritto. Poi per gli altri due posti ci sono in lizza Christof Innerhofer, Mattia Casse e Tommaso Sala.

Inner è forte di due top ten in due discipline (discesa e superG), Mattia ha dalla sua tre top ten (nelle due medesime specialità). La differenza fra i due sta nel fatto che attualmente Innerhofer non solo apparirebbe più in forma, ma il suo curriculum, con medaglie olimpiche ed iridate darebbe un vantaggio oggettivo. Queste le voci delle ultime ore. Tommaso Sala conta una sola top ten, ma è avvantaggiato per la posizione (6°) ma soprattuto per una forte regolarità in slalom. Ed inoltre c’è la possibilità di cimentarsi anche in gigante dove al momento gareggiano solo De Aliprandini e Vinatzer. Staremo a vedere. Dopo le 15 ogni minuto è buono per le convocazioni.

Anche se speriamo sempre nel miracolo dell’attribuzione dell’ottavo posto. Diverse nazioni con a capo l’Austria, ieri da Kitzbuehel avrebbero chiesto al CIO una redistribuzione dei posti proprio all’ultimo minuto…

BEIJING NEWS

BEIJING VIDEO NEWS