La Zuccarini vince a Solda dopo due anni difficili

Viola Zuccarini rinasce ai piedi dell’Ortles. E già, perchè la bolognese di Gaggio Montano conquista il primo gigante FIS NJR sulle nevi altoatesine di Solda. Viola, portacolori del Comitato Appennino Emiliano e tesserata con il Tutto Bianco, è infatti reduce da una stagione finita a febbraio.

BIENNIO KO – Ecco Viola: «Una brutta caduta ed un conseguente infortunio ad un occhio mi hanno fermata. In estate ho ripreso la preparazione atletica e sugli sci, ho lavorato parecchio per ripartire competitiva». L’emiliana viene da addirittura un biennio difficile. Prima dell’infortunio all’occhio, l’inverno precedente ha tribolato per la mononucleosi. Ora finalmente la rinascita, per questa ’96 di belle speranze che è stata all’inizio della categoria Giovani inserita nella ‘Leva Nazionale Giovanile’, un progetto della FISI.

OBIETTIVO AZZURRO – Viola è tornata a vincere: «Ero tranquilla, anche se due manche in due giorni non sono proprio facili nella gestione. Ieri per le avverse condizioni meteo hanno dovuto rinviare ad oggi la seconda sessione. Sono contenta di questo successo, anche se è solo un primo passo. Dove voglio arrivare? Ho un solo obiettivo, la squadra nazionale giovanile. Intanto mi sento di ringraziare i miei allenatori Alessandro Biolchini e Maurizio Marcacci, il secondo con cui faccio l’atletico, e papà Filippo».

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.