Il punto di Varetta. Un Casse costante, pronto per il podio

5°, 10° 15°, 5° e 5° ieri a Salbach: sembra la tabellina del cinque, ma in realtà sono i risultati di Mattia Casse in superG in questa stagione. Una stagione ottima la sua, mai stato cosi consistente, cosi costante e veloce. Bravo Mattia.

A me viene da dire finalmente, soprattutto perché lo conosco bene e conosco il suo potenziale. Quando di testa è tranquillo e sciolto, è imbattibile; in allenamento non puoi stargli davanti, troppo forte, ma in gara non lo ha mai dimostrato fino ad ora. Adesso lo vedi sciare molto deciso, stabile e sicuro di se stesso, tecnicamente invidiabile e scorrevole nei piani. Continuando cosi sul podio ci salirà molto presto, lo vale e soprattutto lo merita.

Mattia è uno degli sciatori che fa la differenza nei tratti più difficili, dove serve la tecnica e il coraggio e a lui non mancano entrambi: in superG a sua sciata e la sua convinzione sono davvero convincenti, mentre in discesa deve ancora fare un passo avanti. Bravo Mattia, continua cosi: il podio arriverà, e magari, perché no, anche la vittoria. 

Altre news

Borse di studio Rossignol: ultime settimane per presentare domanda di partecipazione

In occasione della realizzazione del murale dedicato a Federica Brignone al quartiere Corba 5 Cerchi di Milano, lo scorso 19 maggio, la filiale italiana del Gruppo Rossignol ha annunciato l’avvio di un’iniziativa di borse di studio per sostenere i...

Livio Magoni nuovo coach di Martina Dubovska

Chiusa l’esperienza con l’Austria, Livio Magoni riparte da Martina Dubovska: è la stessa atleta della Repubblica Ceca (settima nello slalom delle finali di Soldeu come miglior piazzamento nell'ultima stagione di Coppa del Mondo; diciannovesima nella prossima start list) ad...

Ecco le nominations di Alpine Canada

Alpine Canada ha annunciato le nominations per la squadre di sci per la prossima stagione. Dove non ci saranno più Marie-Michèle Gagnon e Trevor Philp che hanno lasciato lo sci agonistico. Nel team femminile presenti Ali Nullmeyer, Amelia Smart, Britt...

Meta Hrovat rientra nel mondo delle gare

Un po’ il ginocchio che faceva le bizze, un po’ la mancanza di motivazioni: così Meta Hrovat aveva scelto di fermarsi all'inizio della scorsa stagione, una decisione che, come lei stessa l'aveva definita, è stata la più difficile della...