Il punto di Ceccarelli: «Vlhová la sola a non aver paura. Lo slalom azzurro? Da rifondare»

Daniela Ceccarelli, olimpionica 2002, non ci gira tanto intorno: «Petra Vlhova è stata l’unica che che ha sciato, l’unica bella da vedere in azione. Le altre tutte rigide, appese, in trattenuta, troppo calcolatrici. E sto parlando anche delle atlete che poi alla fine si sono messe al collo la medaglie, ossia Kathrina Liensberger ed Wendy Holdener. Mi è piaciuta Camille Rast nella seconda manche, invece Andrea Slokar ha buttato via una medaglia. Tornando alla Vlhova, l’atleta slovacca è stata praticamente perfetta. E’ stata la sola ad osare, ad attaccare, le altre hanno tutte avuto paura. E’ stata regina nell’addattarsi ad ogni situazione e a quella sequenza di figure verticali così complesse che hanno esaltato il suo enorme bagaglio tecnico. Brava davvero. E anche ai piedi aveva il giusto set-up. E bravo il suo tecnico Mauro Pini»

CASA NOSTRA – Poi la romana, direttrice del Golden Team, si sofferma sulle azzurre: «Io, forse rischiando, facevo altre scelte in tema di convocazioni. A questo punto, visto la scarsità di risultati, portavo Sophie Mathiou e Marta Rossetti. Lo slalom comunque è prevalentemente da ricostruire in Italia. Ho paura che le ragazze oggi siano al loro massimo o poco ci manca. Quella che si è espressa meglio è stata Federica Brignone; e questo dice tutto. Bisogna correre ai ripari. Certo, non è facile, nessuno ha la bacchetta magica, ma così non va».

 

Altre news

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...

Grande festa di chiusura per il Comitato Alto Adige

Tempo di festa, visti anche i risultati, per la tradizionale chiusura stagionale del Comitato Alto Adige. Qualche numero: nello scorso inverno in programma una decina di eventi di Coppa del Mondo; le atlete e gli atleti hanno ottenuto una...

Asiva in festa a Gressan, 150 premiati. Mosso: «Contenti della stagione, i nostri progetti funzionano»

Sono stati 150 i premiati all'annuale festa dell'Asiva, disputata sabato all'area verde di Gressan, una manciata di chilometri più in là di Aosta. Un pomeriggio di premiazioni, utile anche a tracciare il bilancio della stagione, definita positiva dal presidente...