Carca: "Sui prati sembra un gigante, onde che sbattono davvero"

E’ finita da un ora la ricognizione sulla Saslong. Fra quindici minuti si parte. L’ultimo a terminare l’ispezione della pista, come spesso, capita è Christof Innerhofer: "Un superG difficile, meglio per me..Gli altri anni preferivo rimanere a casa, questa pista non mi andava giù, meglio i biscotti di Natale sul divano. Quest’anno però la musica cambia..". Scherza, è sereno il finanziere di Gais, consapevole di poter fare una grande gara. Lo aspetta nella finish area Max Carca: "Due i punti salienti della pista. Una doppia sul muro di Socher dove è importante fare bene le linee per prendere velocità, quindi il Ciaslat, da sciare come in gigante. E’ davvero molto mosso, ondulato, sembra Adelboden..". Ore 12.15 si parte.