Hofer: «Felicissima, successo inaspettato in discesa». Domani e venerdì superG

Il successo di chi non ha mai voluto mollare. A 27 anni, quasi 28, Anna Hofer coglie la prima vittoria in Coppa Europa e dimostra che la passione, a volte, può essere più forte di qualsiasi difficoltà, rilanciandosi anche in ottica Coppa del Mondo. Certo, ora bisognerebbe completare l’opera guadagnando almeno un posto fisso nelle prossime gare che mancano al termine del circuito continentale. Intanto, ecco le parole della poliziotta altoatesina post Davos.

ANNA – «Quando sei in fiducia, poi gira tutto bene – ci dice Anna dalla Svizzera -. Nelle ultime settimane ho raggiunto una buona forma, diciamo a partire dalla gare FIS di Pila, dove ho cominciato a vincere. E poi ovviamente i risultati di Chatel e quello di ieri qui mi hanno dato ulteriore sicurezza. Dopo un po’ di podi, finalmente una vittoria anche se sinceramente non me l’aspettavo in discesa… Adesso guardiamo solo una gara per volta e cerchiamo di chiudere al meglio la stagione. Mi sono sempre allenata fuori squadra quest’anno, un po’ con il Gruppo Sportivo della Polizia e un po’ con l’allenatore che mi segue da quando avevo 12 anni, Reinhard Leiter, che è venuto qui e a Chatel. Anche se non faccio più parte della squadra Nazionale ho continuato sempre a crederci, perché ho sempre pensato di non aver ancora espresso il mio vero valore. Per questo ho insistito tanto e per questo adesso è ancora più bello. Sono contenta che i risultati stiano arrivando in velocità, peccato però per il gigante, non sono ancora riuscita a esprimermi come in allenamento».

Il nuovo programma a Davos prevede ora due superG: uno domani, giovedì 4 febbraio, e uno venerdì 5.

 

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...