Hofer: «Mi alleno da sola e mi pago tutto». La discesa in salita: tre possibilità per lasciare il segno

Tre possibilità secche, «poi si vedrà». La strada di Anna Hofer è sempre in salita e mai spianata. Avrà a disposizione le gare di Lake Louise, Sankt Moritz e Val d’Isère per mettersi in mostra e per fare del suo meglio. «Sono contenta di avere queste tre possibilità». Anche quest’anno l’altoatesina non è stata presa in squadra nazionale, d’altronde anche quando fece due posti fissi in altrettante stagioni non accadde nulla. Ormai ci ride sopra, è abituata, anche se dietro il suo sorriso c’è un po’ di amaro: «Non mi aspettavo più tanto a essere sincera, non sono entrata quando ho fatto il posto fisso, quindi anche quest’anno non poteva succedere nulla». Si allena da sola, si organizza allenamenti e trasferte, ma soprattutto si paga tutto di tasca propria. Anche la trasferta a Lake Louise, anche gli eventuali giorni di allenamento che farà a Copper (o in altre località) con le altre ragazze. «Non è facile, è un grande impegno, poi prepararsi per le discipline veloci è ancora più dura».

DA DOVE RIPARTI? – «Uh, che domanda difficile», dice sorridendo dall’Atomic Media Day di Altenmarkt. «Riparto dalla consapevolezza di aver fatto dei buoni risultati e dalla mia sciata. Se scio come sono capace posso togliermi delle soddisfazioni. La preparazione è andata molto bene, ho due mesi importanti davanti, poi si parte».

Altre news

Ancora neve a San Pellegrino: salta anche il secondo superG

Ancora neve a Passo San Pellegrino. Questa mattina la Val di Fassa si è svegliata con una nuova fitta nevicata in corso e visibilità molto bassa. Condizioni decisamente peggiori rispetto a ieri, quando il cielo era a tratti sereno,...

Svelata To Tag, la mascotte dei Giochi Mondiali Universitari di Torino 2025

To Tag è pronto a conquistare il cuore di tutto il mondo. A Torino è stata presentata la mascotte dei XXXII Giochi Mondiali Universitari invernali di Torino 2025, nata dalla volontà di creare una connessione universale che vada al...

Inarrestabile Odermatt: 1001 punti di vantaggio a 10 gare dalla fine!

Henrik Kristoffersen ci ha provato, ha provato a mettere pressione a Marco Odermatt nella seconda manche del gigante di Palisades Tahoe, ma lo svizzero ha fatto il Marco Odermatt nel finale di gara, rifilando tre decimi nell'ultimo settore, per...

Odermatt appena davanti a Kristoffersen, poi ampi distacchi a Palisades Tahoe

Nuova trasferta oltreoceano per il settore maschile, che poco fa è sceso in pista per la prima manche del gigante di Palisades Tahoe. Negli Stati Uniti, altra strepitosa manche per l'elvetico Marco Odermatt, che chiude in 1'06"48 e di...