Guida Hansdotter, ma e’ tutto aperto a Lienz

In slalom, Costazza undicesima. Irene Curtoni dodicesima

Ottimo lavoro degli organizzatori a Lienz per l’ultima gara femminile del 2015. Pista “Schlossberg” preparata perfettamente, con manto che ‘tiene’ bene fino alla fine dando a tutte le atlete in partenza la chance di qualificarsi per la seconda manche. Solito grande pubblico al parterre. Quarto slalom di Coppa 2015-2016, sempre senza Mikaela Shiffrin. Disegno di Prenn con tante figure, ma piuttosto regolare. Forse si poteva osare un po’ di più e far girare maggiormente le atlete, soprattutto sul muro finale. Pendio comunque interessante per una gara femminile tra i ‘rapid gates’, con due cambi di pendenza.

LIENZ – Al termine della prima manche guida la svedese Frida Hansdotter, sempre sul podio finora in stagione in slalom, che è partita benissimo nel tratto pianeggiante e forse non ha spinto al 100% in fondo, dove comunque si vince o si perde la prova. Monito per la seconda manche. Per lei, tempo di 52”91, undici centesimi meglio di un’ottima Holdener, la più brava sul muro finale, a caccia della prima vittoria in Coppa del Mondo. Terza e attesa Michaela Kirchgasser, a soli 0”39, poi Strachova, Noens, Vhlova, Gisin, Velez Zuzulova e la bravissima Truppe (pettorale 29, già due volte nelle 15 su tre slalom), tutte sotto il secondo di distacco. Decima Thalmann, undicesima la prima delle azzurre, Chiara Costazza, probabilmente scesa con ampio margine, senza rischiare tutto il possibile. La speranza è che lo faccia nella seconda perché c’è spazio per entrare anche tra le prime cinque. Dodicesima Irene Curtoni, che ha pagato qualche centesimo di troppo nel muro finale. Venticinquesima senza attaccare Manuela Moelgg a 2”03: quanto meno avrà un buon numero di partenza nella seconda manche, ma deve assolutamente cambiare marcia e atteggiamento. Non qualificata l’esordiente Midali, fuori quasi subito sia Sosio che Brignone. Out dopo due porte una delle più attese, Nina Loeseth. Brave a qualificarsi Bucik e Gallhuber.

PROGRAMMA – Appuntamento alle 13.30 per la seconda manche, gara apertissima. Speriamo che Mayerhofer, tecnico che segue la Repubblica Ceca, abbia voglia di osare un po’ di più nella tracciatura soprattutto sui tratti ripidi. Tre azzurre al via.

Single pole SL officially approved from now on! Stunning 4th SL of the season on the way at FIS Ski World Cup Lienz (10:30 & 13:30 CET) Posted by FIS Alpine World Cup Tour on Lunedì 28 dicembre 2015

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...