Dopo Tessa Worley, vince Sandrine Aubert

Ancora Francia ad Are. Sandrine Aubert si scatena nella seconda manche: miglior tempo assoluto – tra nebbia e tracciato segnato dall’umidità – con un secondo rifilato a Maria Riesch che si è dovuta accontentare della piazza d’onore con 45 centesimi di ritardo. Ma sul podio anche l’altra Riesch, Susanne, anche lei grande protagonista nella seconda discesa (a soli due centesimi dalla Aubert) che chiude a 96 centesimi, quarte con lo stesso tempo Kathrin Zettel e Anja Paerson. Discreta prova della azzurre: Chiara Costazza è decima, undicesima Nicole Gius; nelle trenta Irene Curtoni ventiseiesima.