Edoardo Saracco ©OIS/IOC

Una bella manche di slalom, ma la grande impresa era obiettivamente molto difficile. Nello slalom della combinata di Les Diablerets, Edoardo Saracco ci ha provato. È partito a tutta, sfruttando il pettorale 1, perché ai Giochi Olimpici giovanili di Losanna 2020 l’ordine di partenza non segue il nuovo regolamento di Coppa del Mondo. 

Edoardo, piemontese di Limone Piemonte e atleta dell’Equipe Limone, ha recuperato 18 posizioni, chiudendo poi dodicesimo, a 2”12 dal francese Auguste Aulnette, oro pari merito insieme al norvegese Mikkel Remsoev dopo aver rispettivamente recuperato otto e cinque posizioni. «Sono partito per dare il massimo, ieri in superG non ho avuto sensazioni buonissime – ha detto Saracco -. Oggi, in slalom, ho provato a fare una bella manche, qui mi sento abbastanza bene: ora avanti su gigante e slalom: mi sono allenato bene a casa». La medaglia di bronzo è andata allo svedese Adam Hofstedt, campione olimpico giovanile di superG, staccato di 28/100. 

Sono usciti gli altri due azzurri in gara, Marco Abbruzzese e Gian Maria Illariuzzi. Entrambi fuori nel tratto alto della pista. Alle 12,30 slalom femminile con Sophie Mathiou, Annette Belfrond e Alice Calaba.