Sofia Goggia ©Gepa Pictures/Atomic

Sofia Goggia si è allenata per tutta la settimana sulle nevi della Val di Fassa e ha sciolto ogni dubbio. La prossima settimana parteciperà alle prove cronometrate della discesa di Garmisch, poi deciderà che cosa fare. Se correre, oppure se andare dritta ai Mondiali di Åre che non sono in dubbio. «Non ho ancora tanti giorni sugli sci, si tratterà di un test per vedere quante energie avrò nelle gambe in vista dei Mondiali di Are – ha detto -. È stato un cammino difficile, l’ultima parte è stata tostissima, quando ho rimesso gli sci il dolore è stato lancinante, la calcificazione dell’osso ha bisogno di un lungo tempo per guarire, mai avrei pensato che sarebbe stato così, pensare addirittura di ricominciare con uno sci da turista». 

FORSE APRIPISTA ALLE FIS DI CORTINA – Goggia dunque torna a mettere un pettorale (anche se in prova) che non indossava da 315 giorni. Sono quasi 100 i giorni di stop che ha dovuto fare la bergamasca, oro olimpico in discesa. Questo fine settimana Goggia non sarà a Cortina d’Ampezzo come spettatrice, ma forse arriverà i primi giorni della prossima settimana per fare l’apripista alle gare Fis. Poi destinazione Garmisch. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.