Sofia Goggia e Gianluca Rulfi allo Stelvio ©Andrea Chiericato

Sofia Goggia è arrivata a Valle Nevado nei giorni scorsi e ha iniziato a sciare e ad ambientarsi. L’azzurra è l’unica del gruppo Elite a partecipare alla prima parte di trasferta in Cile perché la valdostana Federica Brignone è ancora a casa, dove sta lavorando per recuperare al meglio il leggero infortunio di inizio agosto. Un altro gruppo di azzurre partirà il 6 settembre, l’ultimo l’11 ed è proprio sull’ultima data utile che lo staff e Federica Brignone si stanno orientando. Ma tutto dipenderà dalle sue condizioni e dal parere della commissione medica: «Un minimo di rispetto per quello che ha avuto lo deve avere – spiega Gianluca Rulfi -, siamo nelle mani dei medici».

GOGGIA A TUTTO CAMPO – Intanto Goggia inizierà una prima parte di raduno con lavori a 360 gradi. A Valle Nevado infatti c’è la possibilità di fare di tutto, dalla velocità allo slalom. «Molto dipenderà anche dalla consistenza della neve – aggiunge Gianluca Rulfi -, questa località ci permette di variare parecchio il lavoro, anche il gigante viene molto bene, dunque cambieremo spesso».