Gli allenatori azzurri fanno il punto della situazione

Innerhofer è in gran forma, questa mattina nel worm-up era il più veloce

Dopo gli allenamenti di questa mattina nell’impianto olandese di Landgraaf, abbiamo fatto il punto della situazione con gli allenatori azzurri Raimund Plancker e David Fill. Un cambio di formazione, innanzitutto: fuori il carabiniere Erschbamer, dentro Jacopo Di Ronco. Il contingente azzurro è
composto poi da Christof Innerhofer, Peter Fill, Matteo Marsaglia, Stefano
Gross
, Hagen Patscheider, Paolo Pangrazzi, Manuel Sandbichler, Andy Plank e Matthias Thaler. «A differenza dell’impianto francese – ha spiegato Raimundqui c’è più pendenza, ma la pista è più corta. La manche qui è di 22, 23 secondi, ad Amneville di una trentina. La tattica però è sempre la stessa, ossia mollare e fare velocità. La neve anche, una lastra lucida e verde”. 

David Fill, invece, punta tutto su Innerhofer: “Christof se scia come in allenamento domani può far man bassa. A cronometro questa mattina è sempre stato il più veloce, anche degli stranieri più accreditati. Ad Amneville ha fatto un po’ di piccoli errori, sbavature che non gli hanno permesso di salire sul podio. Lo potrà fare domani. Ci aspettiamo una buona prestazione anche da Matteo Marsaglia, che ha chiuso decimo ad Ameville. Era undicesimo, ma c’è stata una squalifica e ha guadagnato una posizione. E poi ci sono i giovani, tra cui dico Plank e Pangrazzi”. Fill apprezza l’impianto SnowWorld: “Qui a Landgraaf è meglio organizzato rispetto ad Ameville dal punto di vista logistico.
Inoltre abbiamo avuto un po’ di problemi in Francia perchè c’erano diversi sassolini in pista. Un problema legato al fatto che quando hanno allungato la pista non hanno pulito bene la neve. Qui invece in Olanda non c’è questo problema. D’altronde è importante, c’è ghiaccio vivo in pista, e solo una piccola pietra può rovinare il filo e la gara viene compromessa
”.
   

Altre news

A Bormio si lavora senza sosta per preparare la Stelvio

La Stelvio si prepara ad accogliere gli uomini jet della tradizionale tappa di Coppa del Mondo tra Natale e Capodanno. Due gare, magari tre, visto che a Lake Louise ieri sono tutti rimasti in albergo. Le precipitazioni nevose dei...

Lake Louise, salta la discesa di venerdì. Riprogrammata per sabato

Fatta la prima prova cronometrata, cancellata la seconda, abbassata la terza: alla fine il maltempo ha costretto gli organizzatori di Lake Louise a cancellare la discesa del venerdì (in programma alle 20.30 ora italiana), a causa della neve che...

La stagione del gigante femminile parte da Killington

Dopo la cancellazione di Sölden, la stagione di Coppa del Mondo del gigante femminile parte da Killington. Molte nazionali già da tempo in Nord America, la maggioranza a Copper Mountain, comprese le azzurre. E allora occhi puntati su Federica...

Val Gardena e Alta Badia pronte per la Coppa del Mondo

Tra tre settimane i migliori sciatori al mondo torneranno a fare tappa  Alto Adige, dove entrambi gli eventi di Coppa del Mondo si svolgeranno senza restrizioni e torneranno all'antico splendore grazie all'ampio programma collaterale. Prima si svolgeranno un superG...