FASSA LIVE – Gigante Mondiali junior 1a run: Kastlunger terzo, davanti Radamus

Prima manche del gigante dei Mondiali Junior Val di Fassa 2019: sulle nevi ladino trentine di Pozza davanti per il momento lo statunitense River Radamus. Spettacolo sulla pista Aloch: un centesimo più attardato ecco il norvegese Lucas Braathen. Ottimo terzo provvisorio l’azzurro della squadra C Tobias Kastlunger. Il marebbano perde dalla testa della classifica 77 centesimi. Quarti a 8 decimi il francese Leo Anguenot e il belga Sam Maes. Sesto a 1.22 lo svizzero Fair Janutin.

La classifica della prima manche 

SETTIMO VINATZER – Alex Vinatzer, reduce dal miglior tempo della seconda manche nello slalom iridato svedese, per adesso è settimo: il gardenese è a 1.26. Quindicesimo Samuel Moling a 1.79. Out Matteo Canins e Pietro Canzio. Seconda manche 13.30

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...