I gigantisti hanno dovuto aspettare il sole per allenarsi..

Già l’anno scorso aveva mostrato le sue insidie, tanto che Matteo Guadagnini a fine allenamento sentenziò così: "Più che per il Colorado, qui si dovrebbe venire per preparare Adelboden..". Ghiaccio e onde, duro e cambi di pendenza. Una pista da paura, davvero performante. Questa mattina addirittura i gigantisti hanno dovuto fermarsi. Troppo duro, tropo difficile. "E’ vero, impressionante quanto fosse lucida. In più c’era l’ombra, abbiamo dovuto aspettare il sole, non riuscivamo a tirare insieme due curve", afferma il coach della Val di Fiemme. In pista Davide Simoncelli, il più veloce nei due giri che contavano, quindi Alexander Ploner, Michael Gufler e Florian Eisath. Assente Alberto Schieppati influenzato, quindi Max Blardone per problemi familiari. L’ossolano raggiungerà l’Alta Valtellina domani sera.