Vince il gigante FIS. Pietro: «Ora la Coppa Europa». Sesto Manfrini

Pietro Franceschetti mette il timbro sull’ultimo gigante FIS disputato sulle nevi francesi della Val Thorens. Il poliziotto trentino classe ’93, l’anno scorso in nazionale C&B, ha superato un filotto di atleti di casa. Secondo Nicolas Lambert a 56 centesimi, quindi a 57 Greg Galeotti. Poi Jonas Fabre, Camille Verrier e quindi ecco al sesto posto il poliziotto Marco Manfrini. Ottavo il carabiniere Antonio Fantino, decimo Federico Gariboldi dell’ASIVA e quindi diciassettesimo Guglielmo Bosca dell’Esercito. Nei trenta anche Nicolo Cerbo del Comitato Alpi Occidentali ventiduesimo e appena fuori c’è il valdostano Nicola Quaquarelli. Più attardato Pierre Lucianaz, ASIVA. Il toscano del 2000 Marco Giunti out nella seconda sessione.

ECCO IL VINCITORE
– «Sono partito bene, una vittoria che da’ morale e mi convince che sto sciando su dei buoni livelli. Certo, adesso arriva una settimana decisiva, la Coppa Europa transita in Italia e mi devo mettere in mostra. Iniziamo già domani a San Vigilio di Marebbe con il parallelo». fa sapere Franceschetti dopo la vittoria.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.