©Facebook Falconeri Ski Team

La sede è ad Avio, sede anche dell’azienda che è sponsor dello sci club, ma il Falconeri Ski Team accoglie i suoi atleti non solo dal Trentino, ma anche tra Verona e Mantova: una struttura articolata, ma ben collaudata che muove oltre trecento tesserati. «Anche perché diversifichiamo al massimo l’offerta – spiega il presidente del club Angelo De Cesari – articolata su vari livelli, dall’agonismo sino a quelli che preferiscono un’attività più ludica. E poi c’è un grande lavoro sulla promozione».
Tanto che lo staff comprende ben trenta tecnici, riuscendo così a garantire un ottimo rapporto atleta-allenatore nei vari gruppi. A tirare le fila Giorgio Manzana che è il coordinatore tecnico del Falconeri: lui segue in prima persona anche la squadra Children (che sarà presente al Memorial Fosson) insieme a Matteo Zandonai, Mattia Zanchetta e Ugo Giongo. Stiamo parlando del team race, ma chi sono altri tre allenatori nella categoria, Valentina Dietre, Tiziano Bianchi, Ettore Falde, che si occupano dei gruppi più soft.
Stesso percorso nei Pulcini: Francesco Gennari, Francesca Bogoni, Niccolò Buccero e Giovanni Villa guidano le squadre agonistiche; Stefania Bergamasco, Anna e Enrico Campostrini, Giovanni Carrara, Michele Tomazzoli, Maria Teresa Bruno, Erica Lazzarini, Beatrice Munaron, Filippo Piazzi, Fabio Vanzetta, Annalisa Casarotto, Nicola Togni, Paolo Cazzanelli, Francesca Toffali, Valeria e Marta Fanini si occupano di chi si dedica meno alla gare, oltre all’avviamento.
Ma come si presenta il Falconeri, al via della nuova stagione? «Siamo fiduciosi, vista la risposta delle famiglie: c’è ancora più entusiasmo e voglia di tornare a sciare», il presidente non nasconde le speranze per il prossimo inverno. Intanto l’estate è trascorsa nella normalità, si potrebbe dire. Uscite in ghiacciaio nella massima sicurezza solo per gli agonisti, Children e Giovani (dove lavora anche Fabrizio Cesamolo), mentre per i più piccoli tante attività all’aperto, dalla preparazione atletica ad un ricco programma multisport. Una filosofia che ha portato Martina Peterlini in azzurro e adesso vede Beatrice Sola nella squadra del Comitato Trentino.