Alex Vinatzer esulta sdraiato sulla Aloch ©Pegsomedia

Non vince e basta. Fa molto di più, perchè lui è di più. Vince facendo tattica, vince con margine, vince nelle buche: insomma, un trionfo nello slalom dei Campionati del Mondo Junior che si è disputato a Pozza di Fassa per Alex Vinatzer. E dopo l’argento di Tobias Kastlunger in gigante, ecco l’oro fra i pali stretti per Vino Vinatzer sulla Aloch: un altro ladino a medaglia, Tobias marebbano, Vino Vinatzer gardenese. Dicevamo dei distacchi. Lo statunitense Benjamin Ritchie è argento a 1.30, il belga Sam Maes a 1.46. L’oro in slalom di Alex 20 anni dopo quello di Massimiliano Blardone a Pra Loup. 

Vinatzer in azione sulla Aloch ©Elvis/Fassa2019

CANZIO DODICESIMO, FRANZOSO QUATTORDICESIMO – Quarto posto per l’austriaco Joshua Sturm, quinto il norvegese Andrea Strand e sesto lo statunitense Jimmy Krupka. Peccato per Pietro Canzio: il triestino non riesce a recuperare dalla sesta posizione della prima frazione e chiude indietro al dodicesimo posto. Recupera e termina quattordicesimo Matteo Franzoso. Nei 30 anche Tobias Kastlunger ventisettesimo. Quindi trentaduesimo Matteo Canins e trentasettesimo Samuel Moling. Domani la discesa donne che chiude la rassegna iridata giovanile trentina. 

Guarda la classifica dello slalom di Fassa 

Alex Vinatzer e Marco Senoner ©PegasoMedia/Fassa2019
Il podio ©PegasoMedia/Fassa2019

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.