Brem da Voelkl a Fischer per la stagione olimpica

Mentre procede al meglio la  sua riabilitazione, l’austriaca Eva-Maria Brem, vincitrice della Coppa di specialità in gigante nella stagione 2015-2016, ha annunciato un nuovo cambio di materiali (sci nel caso specifico) passando da Voelkl a Fischer (che già le forniva gli scarponi dal 2012, quando passò invece da Atomic a Voelkl). Nel parla il sito ufficiale del suo nuovo brand e lo riporta skionline.ch.

SPIEGAZIONI – Eva, che ha subito la frattura di tibia e perone della gamba sinistra lo scorso ottobre (infortunio già patito nel 2010), tornerà proprio per la stagione olimpica 2017-2018 e lo farà con un’azienda diversa… ai piedi: « A causa del mio infortunio ho avuto anche tanto tempo per pensare, negli ultimi mesi – ha fatto sapere la campionessa tirolese – e mi sono anche chiesta con quale materiale volessi iniziare la stagione che porta ai Giochi di PyeongChang. Alla fine ho scelto Fischer e sono orgogliosa di essere parte di questa grande famiglia».

Marcel Hirscher e Eva-Maria Brem
Marcel Hirscher e Eva-Maria Brem

FUTURO – Non si sa ancora se Brem, che cerca di nuovo il cento per cento della forma, parteciperà ai vari training camp con la squadra austriaca o continuerà ad allenarsi per ora singolarmente. Eva-Maria vanta tre vittorie e 11 podi complessivi in Coppa del Mondo (tutti ottenuti in gigante) e l’oro iridato a Vail/Beaver Creek 2015 nel Team Event. Ha saltato interamente l’ultima stagione agonistica 2016-2017 eccezion fatta per la gara di Soelden, dove chiuse solo 26esima. Poi il ko… Ora il ritorno.

E’ il secondo importante cambio di marca in vista dell’annata a Cinque Cerchi, dopo il passaggio di Tina Weirather (annunciato) da Atomic a Head. Altri (non molti) sono in arrivo…

Eva-Maria Brem al cancelletto di partenza a Soelden 2016, ultima gara disputata prima dell'infortunio (@Zoom agence)
Eva-Maria Brem al cancelletto di partenza a Soelden 2016, ultima gara disputata prima dell’infortunio (@Zoom agence)

Altre news

Roberta Melesi lancia un bel segnale: «Ho tirato fuori quello che sto costruendo»

Dietro a Marta Bassino e Federica Brignone (ieri nona con alcune sequenze buone e altre da rivedere) c'è qualcosa che si muove. Ed è una bellissima notizia per il gigante azzurro e più in generale per tutto il movimento....

Divertimento e spensieratezza le parole d’ordine di Marta Bassino

Prima di Soelden, gli addetti ai lavori che hanno avuto modo di seguire le atlete in pista, parlavano di due atlete in grande forma: la svedese Sara Hector (ieri terza) e l'azzurra Marta Bassino. Ma poi quel gigante sul...

Kilde apre le danze della velocità con un successo a Lake Louise

La prima discesa della stagione è nel segno di Aleksander Aamodt Kilde. A Lake Louise il maltempo concede una tregua: visibilità spesso piatta, a volte con il sole, ma pista bella compatta. Il norvegese, con il pettorale 6, primo...

Killington: Bassino seconda dietro solo a Gut-Behrami. Nona Brignone, Melesi ottima 11a, primi punti per Colturi

È di Lara Gut-Behrami il primo gigante della stagione. L'elvetica ha vinto la prova di Killington - con partenza abbassata per il vento - con soli 7/100 sull'azzurra Marta Bassino che centra subito il podio, il ventiduesimo della sua...