Il pulmino pronto per i vincitori del Fosson 2021

Parlare di Memorial Fosson quando la primavera è scoppiata ti fa comunque fare un salto indietro, al mese di dicembre, quando di solito è collocato l’evento e la stagione deve ancora partire. Invece questa volta è tutto capovolto, le gare sono ormai finite, i risultati in bacheca e anziché confronto di inizio stagione questa volta diventa la festa finale. Solo sulla carta, perché a Pila dal 9 all’11 aprile sarà ancora sfida vera per i Ragazzi e gli Allievi d’Italia.

©Pierre Lucianaz

Ci sono state settimane in cui Massimo Raffaelli e i suoi uomini si sono posti delle domande, dicendo tutto e il contrario di tutto. Ci sono stati giorni in cui nulla aveva senso e la parola ricorrente era cancellare, poi invece la speranza di ripartire e tornare in pista si faceva di nuovo strada. «Lo facciamo o non lo facciamo?». Quante volte si è sentita questa frase e a ogni decisione corrispondeva quasi sempre un Dpcm che cambiava le carte in tavola. Lo sci club Aosta si era dato come termine ultimo metà gennaio, per rispettare quell’evento di inizio stagione, poi è stata percorsa la strada dello stravolgimento di programma, con l’undicesima edizione collocata ad aprile. Molti si chiederanno perché. «Perché dopo un giro di telefonate sono stati i club a chiederci di andare avanti e inserirlo anche a fine stagione – racconta Massimo Raffaelli, presidente dello sci club Aosta -. E in effetti le richieste non mancano».

©Pierre Lucianaz

Così come non mancano le sorprese perché sono tanti gli sci club che mai prima d’ora avevano partecipato al Memorial Fosson e che invece si sono fatti avanti per gareggiare. Sarà colpa dei calendari rivisti, sarà perché nessuno ha voglia di fermarsi e si cerca di allungare il più possibile la stagione o sarà perché qualcuno a dicembre non si sente pronto e apprezza la “formula primaverile”? Domande che troveranno una risposta subito dopo Pasqua, quando sulle nevi di Pila ci sarà il gran finale dei Children. 

©Pierre Lucianaz

Il programma non è ancora definitivo, ma è ormai disegnato: venerdì gigante Allievi valido come ultima prova dell’Energiapura Cup e slalom Ragazzi (2 gare), sabato stesso programma a categorie invertite, poi domenica 11 aprile gigante Ragazzi e slalom Allievi (1 gara con due manche). «Visto il delicato momento che stiamo trascorrendo – ancora Raffaelli – preferiamo concentrarci sulle gare individuali, evitare di allungare troppo le giornate e non organizzare il parallelo a squadre, che riproporremo quando la situazione sanitaria tornerà alla normalità». 

Il memorial Fosson si svolgerà a porte chiuse e l’organizzazione ha voluto introdurre l’obbligo del test Covid-19, adeguandosi pur essendo una gara promozionale a quanto è stato stabilito dalla Fisi per i Campionati Italiani delle diverse categorie. «Una sicurezza in più per tutti, oltre alle regole del protocollo». 

Intanto è pronto il pulmino che verrà consegnato allo sci club vincitore, una tradizione che va avanti dalla primissima edizione. Il Caravelle bianco fornito da Volkswagen Veicoli Commerciali in stretta collaborazione con Bonaldi Motori questa volta girerà tutta l’estate sui ghiacciai. La caccia è aperta, chi è il vostro favorito?