Sofia Goggia ©Agence Zoom

VAL DI FASSA LIVE – Calcolatrice alla mano, occhio ai risultati. Non è così scontato che Sofia Goggia abbia perso la coppa di specialità. Il margine che ha a disposizione potrebbe comunque bastarle per aggiudicarsi la standing. La risposta o una grande indicazione arriverà già oggi, al termine della seconda discesa in programma a Passo San Pellegrino. Mancano solo due discese, una è quella di oggi, l’altra è quella delle Finali di Lenzerheide: in palio 200 punti. 

Ieri Corinne Suter non è andata oltre il terzo posto, Breezy Johnson si è fermata al quinto. Entrambe hanno lasciato per strada punti preziosi se si pensa che la vittoria vale 100 e che loro ne hanno conquistati rispettivamente “solo” 60 e 45. E Suter, dopo la gara di ieri, dice: «Non guardo la classifica di specialità, penso solo a sciare bene e i conti li faremo alla fine. Già così mi ritengo pienamente soddisfatta della mia stagione».

Sofia Goggia ©Alain Grosclaude/Agence Zoom

La classica racconta che Sofia Goggia ha 480 punti, Suter e Johnson sono appaiate con 330 punti; la differenza è di 150 punti, che tradotti sul campo significano che come minimo le due atlete inseguitrici devono mettere a segno una vittoria e un quarto posto per pareggiare, meglio una vittoria e un terzo posto per stare davanti alla bergamasca di 10 punti. 

Tutto è possibile e tutto è fattibile, ma nulla è scontato e Sofia Goggia potrebbe comunque esultare dal divano di casa. A tal proposito la bergamasca, che è ferma per l’infortunio alla gamba rimediato a Garmisch, una manciata di giorni prima dell’inizio dei Mondiali di Cortina, ha raccontato su Facebook questo momento: «L’emozione di quando mi han consegnato il pettorale rosso lo scorso dicembre a Val d’Isère – scrive mostrando la foto – era nuovo, appena scartato dalla sua busta di plastica. Io l’ho portato al naso, ne ho sentito il profumo, gli ho promesso che mi sarei impegnata a fondo per tenermelo stretto… Sono qui che tremo, ma voglio crederci. Vediamo come va la discesa domani…». Questo il messaggio della campionessa olimpica che oggi sarà incollata alla televisione.