Nicole Schmidhofer ©Fisi/Pentaphoto

L’Italia perde una grande occasione per salire sul podio della prima discesa di Lake Louise. Nadia Fanchini stava sciando una gara spettacolare, con intermedi strepitosi. Poi l’errore e l’uscita di scena. Il gelo, perché un podio era lì, molto vicino. Invece nulla, l’Italia senza Goggia, Schnarf e Fanchini (Elena), rimane distante dalle prime posizioni. La vittoria, la prima della sua carriera, è andata all’austriaca Nicole Schmidhofer che ha sciato con linee dirette e con dei bei rischi. Che però hanno pagato perché ha fermato il crono sul 1’48″13 e lasciato a 15/100 l’elvetica Michelle Gisin che si stava già pregustando il successo. Invece nulla da fare, prima l’austriaca, poi l’elvetica, con terzo gradino del podio per la tedesca Kira Weidle staccata di 50/100. Per lei il primo podio in carriera in una gara di Coppa del Mondo.

INDIETRO LE ITALIANE – Detto di Nadia Fanchini, che ha buttato via una grande occasione, le altre ragazze azzurre non hanno ben figurato. Tutte oltre i due secondi di distacco: la migliore è stata Nicol Delago, 19a, a 2″11, poi in 21a Elena Curtoni, 23a Federica Brignone a 2″66. 

SABATO SI REPLICA – Domani sempre a Lake Louise si correrà la seconda discesa libera femminile. In pista di nuovo alle 20,30 con diretta su Raisport ed Eurosport.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.