Didier Cuche si divora il Rettenbach e gli avversari

Prova 'monstre' del trentacinquenne elvetico che vince su Ligety e Janka

Papà Cuche li ha ‘suonati’ tutti per bene: si è presentato sul Rettenbach con il pettorale rosso ed è andato via tenendolo ben salto. Sembra Lance Armstrong, quando alla maglia gialla non rinunciava neanche per una tappa. Trentacinque anni, dieci in più di Ted Ligety, secondo, dodici in più di Carlo Janka, terzo. Una bella prova di sicurezza e classe per un atleta che negli anni ha saputo anche raffinarsi tecnicamente. Ama il ghiaccio, ma oggi su una pista più soffice non ha avuto rivali, mettendo ben sei decimi tra sé e gli avversari. Livello altissimo e azzurri pienamente della partita. Max Blardone (quarto, ad un solo centesimo da Janka) sembra tornato quello degli anni d’oro: sarà grazie al ritorno a Salomon, sarà per il fatto di gestirsi da solo, ma nella seconda manche a tratti ha sciato in modo esaltante. Stessa cosa per Davide Simoncelli, ottavo, con una seconda manche assolutamente al passo dei più forti. Completano l’ottimo risultato di squadra Alexander Ploner, undicesimo, e il ritrovato Alberto Schieppati, ventunesimo. Bene così, lo slalom gigante torna a tingersi d’azzurro.

Altre news

Fisi: Stefano Maldifassi si candida alla presidenza. «Ho in mente una Federazione nuova»

«Pensare e vivere gli sport invernali». Questo lo slogan che chiude un breve video realizzato per annunciare la candidatura in Fisi di Stefano Maldifassi. È ingegnere biomeccanico, cinque volte campione italiano di skeleton e allenatore di quarto livello; Maldifassi...

A La Parva Colturi centra una doppietta in slalom; Tranchina secondo in gara-2

Doppietta in gigante la scorsa settimana, bis ieri e l'altro ieri in slalom. Lara Colturi ha fatto uno-due anche tra i rapid gates di La Parva, dove si sono svolte altre gare Fis. Possiamo dire che in quattro gare...

Marsaglia lotta ancora con entusiasmo: «Conta essere veloci, non l’età»

Matteo Marsaglia non molla, anzi, rilancia. Il romano di San Sicario, trentasette primavere a ottobre, è deciso più che mai per un'altra stagione in Coppa del Mondo. Reduce da un'annata davvero positiva, dove fra le varie prestazioni confortanti ha...

Vinatzer in Belgio: «Indoor per preparare l’Argentina. Contento del coach Del Dio»

Domani Alex Vinatzer effettuerà il secondo raduno sulla neve. Dopo quello di Saas Fee, il gardenese classe '99 con il team azzurro si prepara a quattro giorni nell'impianto indoor di Peer in Belgio. Eccolo Alex: «A Saas Fee alle 7.30 a...