De Aliprandini (al via con il 2) è pronto: il problema al piede è quasi un ricordo

Luca De Aliprandini, l’uomo del gigante italiano, prova a seguire la strada tracciata dalla compagna Michelle Gisin, a medaglia in superG. Ci sono alcuni punti interrogativi sullo stato di salute del trentino, costretto a fermarsi sul più bello, appena dopo il podio dell’Alta Badia. Lui però, alla viglia della gara a Cinque cerchi, racconta di aver ritrovato la giusta condizione e che l’infortunio è ormai archiviato. «Il piede va molto bene (dopo l’infortunio occorsogli ad Adelboden alla caviglia sinistra, ndr). Ero già riuscito a fare un giorno sugli sci a casa prima di partire ed ero riuscito ad allenarmi bene. Provo solo un po’ di fastidio, ma riesco ad sciare e a fare due, tre giri senza nessun problema». 

I primi giorni sulla neve non sono stati così semplici, il gigantista azzurro ha sofferto un po’ di mal di schiena, «ma è normale perché i carichi a cui ci si sottopone sciando dopo qualche settimana di stop sono sempre una cosa diversa rispetto all’allenamento in palestra. Ora, comunque, anche la schiena è sotto controllo». 

Luca De Aliprandini ©Agence Zoom

Quando è arrivato a Pechino è riuscito a fare un paio di giorni di allenamento, poi una breve pausa prima di ritornare nuovamente in pista. «Mi sto adattando alla neve un po’ particolare che c’è qui: il primo giorno ho avuto un po’ di difficoltà, ma poi è andata sempre meglio. Sto anche facendo delle valutazioni sui materiali e penso di aver trovato il giusto setup».

Luca De Aliprandini, che domani sarà al via con il numero 2 (prima manche 10.15, seconda 13.45),  sta attraversando un ottimo momento e ora affila le lamine per l’appuntamento più importante del quadriennio. «È una gara importante, senza dubbio, ma non sono particolarmente teso, anzi. Sono davvero contentissimo di essere qui. So quanto ho lavorato nelle ultime quattro settimane, ora ho tanta voglia di fare la gara e di divertirmi».

Luca De Aliprandini ©Agence Zoom

Nel gigante maschile di domani – domenica – l’Italia schiererà anche Tommaso Sala (al via con il 39) Alex Vinatzer (44), che avranno così l’occasione di correre una gara in più e di testare la neve sulla pista da gara che ospiterà anche il successivo slalom. 

START LIST GIGANTE BEIJING 

Altre news

La federazione austriaca pronta a un’azione legale contro la Fis

La notizia ribalza dai media austriaci. L’Ösv, la federazione austriaca per intenderci, è pronta ad intraprendere un'azione legale contro la Fis. Motivo del contendere la centralizzazione dei diritti televisivi. Il presidente della Fis, Johan Eliasch nell’ultimo consiglio, ha fatto...

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...