Buone cose da Cazzaniga, Furli e Bellini

Nei superG di Davos brilla lo sci club Lecco. E già, perchè i tre atleti presenti agli ordini di Mauro Sbardellotto, ex Alta Valtellina, hanno ben figurato. Oggi Davide Cazzaniga, classe ’92 e tesserato da pochi mesi con l’Esercito, ha chiuso al ventiduesimo posto. Sta bene il brianzolo ma ormai bormino d’adozione, già  campione italiano Giovani di discesa, e sta lavorando sodo per fare il salto di qualità anche in Coppa Europa. Trentaseiesimo, e davanti agli azzurrini al via, il ’96 di belle speranze Marco Furli, bormino invece di carta d’identità. Si è difeso anche il ’94 Nicholas Bellini, come Furli in forza anche alla squadra regionale delle Alpi Centrali, trentanovesimo.

«BENE, MA SI PUO’ FAR MEGLIO».
E cosa dice ‘Sbarde’? : «La prestazione è positiva, ma si può e si deve fare ancora meglio. Facciamo errori tattici, dovuto all’inesperienza e ad una disciplina così particolare come è il superG. Tuttavia l’atteggiamento è quello giusto».

TEST A MILANELLO E VELOCITA’ ALLO STELVIO – Estate e autunno a tutta per il gruppo Giovani&Senior del Lecco. In ghiacciaio molto lavoro sulla velocità è stato fatto al Passo dello Stelvio con parecchi allenamenti dedicati agli ‘sci lunghi’. E poi, fra le novità riguardanti la compagine lombarda, circa la preparazione atletica ecco la collaborazione con il centro di Milanello per i test atletici e di valutazione. Un bel progetto davvero.