Lo avevamo lasciato a Schladming vestito come uno sciatore ‘d’antan’, baciato da Julia Mancuso, Irene Curtoni e Federica Brignone. Che fine ha fatto Didier Cuche? Abbiamo incontrato lo svizzero al termine della conferenza stampa del team Head. «Sono qui per uno shooting sul ghiacciaio con Bode Miller per Kjus, ora sono testimonial di Head, del marchio di abbigliamento Kjus appunto, di Ovomaltina, degli orologi Chronus e di Audi».

«DICO LIGETY» – E’ un Cuche rilassato quello che abbiamo incontrato, che si concede anche qualche pronostico. «Bisogna prendere i favoriti dell’anno scorso e rimescolarli un po’… Ted Ligety quest’anno farà più punti nelle gare veloci, Aksel è sicuramente un favorito, Hirscher potrà rivincere se farà una stagione perfetta come l’anno scorso, per Kostelic dipenderà dalla salute, infine non credo che Beat ce la possa fare, sarebbe veramente un grande exploit con i problemi che ha avuto in estate».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.