Le ragazze di Salvadori pronte e in partenza per la Norvegia

Sta per scattare il circuito continentale anche a livello femminile, con la squadra del tecnico bresciano in grado di regalare tante soddisfazioni negli ultimi due anni. Aspettiamo segnali anche dalle giovani slalomiste di Pfitscher

0
Da sinistra: Alessia Timon, Nadia Delago, Sofia Pizzato, Jole Galli, Valentina Cillara Rossi, Roberta MelesI

Una settimana dopo il via della stagione a livello maschile, scatterà anche il circuito di Coppa Europa femminile, come da tradizione recente sempre dalla Norvegia. Prima tappa a Trysill, 4-5-6 dicembre 2016, per un gigante (prima gara in assoluto) e due slalom. L’appuntamento tra i rapid gates sarà da seguire con attenzione tutto l’anno per capire se la squadra seguita direttamente da Heini Pfitscher farà progressi, con ragazze giovani e tanti talenti della classe ’98-’99 da tenere d’occhio.

Carlotta Saracco in azione nello slalom dei Giochi Olimpici invernali giovanili ad Hafjell @Foto Saracco
Carlotta Saracco in azione nello slalom dei Giochi Olimpici invernali giovanili ad Hafjell @Foto Saracco

PORTE LARGHE – Il primo appuntamento sarà però in gigante con la squadra di Devid Salvadori che tante soddisfazioni ci ha riservato nelle ultime due stagioni. Il team andrà a rifinire la preparazione in Norvegia sui luoghi di gara, è reduce da un ottimo lavoro svolto tra Val Senales e Pfelders, con aggregata anche Laura Pirovano che dopo il gigante di Coppa del Mondo a Killington (26 novembre), negli Stati Uniti, tornerà a gareggiare nel circuito continentale proprio a Trysill.

Jasmine Fiorano, Jole Galli e Martina Perruchon in Val Senales (@Pag. FB ufficiale Fiorano)
Jasmine Fiorano, Jole Galli e Martina Perruchon in Val Senales (@Pag. FB ufficiale Fiorano)

PAROLA A DEVID – Ecco il resoconto degli ultimi allenamenti nelle parole di Salvadori: «In Senales abbiamo effettuato due giorni di gigante e uno di slalom, a Pfelders solo porte larghe in condizioni ottime di neve artificiale: due giorni su un tracciato simil-gara e un giorno su una pista diversa, con cambi di ritmo e distanze anche estreme per allenare le ragazze a imprevisti e recuperi. In generale stanno tutte bene, qualcuna si porta dietro anche qualche affaticamento che sarà risolto in tempo per le gare norvegesi. Sosio si è allenata un po’ con noi e un po’ in slalom, è in ripresa, senza intoppi, logicamente non può essere ancora al top dopo l’infortunio al ginocchio; c’era anche Pirovano, sì, l’ho vista bene: seria e motivata come sempre, sono sicuro che arriverà il suo momento anche in Coppa del Mondo. Il 23 novembre partiremo per la Norvegia: dieci giorni di allenamento prima a Kvitfjell poi proprio a Trysil, dove scatterà la stagione domenica 4 dicembre».

Roberta Melesi
Roberta Melesi

.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.