Matej Vidovic ©Agence Zoom

Tranquilli, non c’è da preoccuparsi per il podio mancato. Tommaso Sala è forte e il podio arriverà presto. Secondo dopo la prima frazione, il portacolori della ‘allegra brigata di Alexander Prosch’ stacca il sesto tempo finale nel secondo slalom di Zell Am See di Coppa Europa disputato oggi. Il brianzolo è a poco più di mezzo secondo dalla testa della classifica, 23 centesimi dal podio. Dopo due ottavi posti, ecco comunque un altro passo avanti fra le porte strette, senza contare il quarto in gigante a Folgaria. Buona prestazione ancora per il gigantista di Coppa del Mondo Roberto Nani che chiude a 1.02 sulle nevi austriache di Zell.

TRIONFA VIDOVIC – La gara è stata vinta dal croato Matej Vidovic, ieri terzo, che centra il primo successo nel circuito continentale e studia per diventare il nuovo Ivica Kostelic. A 17 centesimi c’è lo statunitense Mark Engel, a 29 il ceco Krystof Kryzl. Poi arriva la Svizzera: quarto Loic Meillard e quinto Reto Schmidifer. Poi il nostro Sala come detto.

DODICESIMO RONCI – Il romano della B Giordano Ronci termina dodicesimo, un’altra prestazione più che discreta. Nei trenta anche il finanziere Stefano Baruffaldi ventottesimo e trentesimo Fabian Bacher del gruppo Coppa Europa. Quindi in classifica trentaduesimo l’azzurrino Federico Liberatore. Out la prima manche i C Hans Vaccari ed Alex Hofer, quindi l’atleta di interesse nazionale Andrea Ballerin. Il B Simon Maurberger, vincitore del secondo gigante di Coppa Europa di Folgaria, e il C Davide Da Villa deragliano nella seconda sessione.

SALA DEBILITATO – Ecco il responsabile della squadra B Alexander Prosch che ci dice: «Tommaso Sala sta facendo una grande stagione davvero. Tuttavia è ancora un po’ debole per l’influenza, anche per questo nella seconda manche, molto lunga, ha fatto un po’ fatica. Ma attenzione, il podio non è lontano».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.