©Agence Zoom

Primo stravolgimento del calendario di Coppa del Mondo. Una nota Fis ha da poco annunciato che quest’anno non ci saranno trasferta in America e Canada. La federazione internazionale ha comunicato che non ci saranno le gare di Killington e Lake Louise per le donne e non ci saranno quelle di Beaver Creek e Lake Louise per gli uomini. «La Coppa del Mondo tornerà su questi siti nella stagione 2020/2021» recita la nota. 

«L’obiettivo della Fis è quello di realizzare un programma completo, proteggendo la salute di tutti i partecipanti. Tutte le parti hanno concordato nel prendere questa decisione». Parla Markus Waldner, capo della Coppa del Mondo maschile: «Gli allenamenti e le gare in Usa e Canada sono molto apprezzate dai team – spiega -. Alla fine la logistica avrebbe obbligato a periodi di quarantena in ambo le direzioni». Si allinea alle parole del collega, anche Peter Gerdol, che segue il circuito femminile: «Le federazioni nazionali ci hanno fornito eccellenti piani di sicurezza e salute – dice -, i viaggi tra l’Europa e i due paesi sono troppo imprevedibili».

C’è già un nuovo calendario, che però sarà approvato a fine settembre. Le gare cancellate nella tournée americana saranno recuperate agganciandole a gare già esistenti in località europee, durante la stagione. Val d’Isère avrà un week-end aggiuntivo di gare tecniche maschili (il 5 e 6 dicembre), con il recupero del gigante cancellato a Beaver Creek, mentre nel week-end successivo (12 e 13 dicembre) si terranno le gare veloci maschili da recuperare. In campo femminile si aggiungerà una discesa al tradizionale week-end svizzero di St. Moritz (5 e 6 dicembre), mentre Courchevel ospiterà due gare tecniche in dicembre.