Comitato Campano sugli scudi nella prima giornata del Criterium Interappenninico

Prima giornata di gare a Roccaraso del Criterium Interappenninico, organizzato dagli sci club Napoli, Sai BBC e Vesuvio. E nell’opening ben sette medaglie delle dodici assegnate sono state conquistate dal Comitato Campano. Dominio del Cam nello slalom Ragazzi sulla pista Pallottieri dell’Aremogna, non solo con l’intero podio, ma con ben otto classificati nei primi dieci. Successo di Nicola Spada del 3000 Ski Race che ha preceduto il compagno di squadra Alessandro D’Aniello, con terzo Marco Mancini del Vesuvio. Subito dopo lo squadrone del SAI Napoli ha occupato tutti i posti disponibili in classifica fino al settimo posto con Marco Quaranta (4°), Achille di Maria (5°), Giovanni Rossiello (6°), Giancarlo Ferrara (7°), oltre al decimo con Matteo Bevilacqua.
Nella Ragazze affermazione di Gaia Porzio del Vesuvio, pronta a sostituire in vetta alla classifica la sua collega Giada d’Antonio che aveva dominato la prima manche con più di tre secondi di vantaggio, saltando, però nella seconda. Al secondo posto la ligure Gea Zaquini del Valbormida ha preceduto Lavinia Sambuco dello sci club Lazio. Altre due medaglie per il CAM nel gigante Allieve, sulla pista Canguro di Pizzalto, con doppietta firmata dallo sci club Aremogna con Semire Dauti sul gradino più alto del podio e Asia Verlingieri seconda classificata. Al terzo posto si è piazzata Margherita Maurogiovanni dell’Eur. Al maschile ha vinto Eduardo Lallini dello sci club Livata, argento per il campano Luigi Attanasio del Settecolli-BBC Team e bronzo per l’abruzzese Giovanni Scalisi dell’Ovindoli.

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...