Il ladino di La Ila alle prese con la riabilitazione

Alex Zingerle continua la riabilitazione dopo l’infortunio e la conseguente operazione al crociato anteriore del ginocchio destro. Il ladino di La Ila si è sottoposto ad una visita di controllo a Innsbruck dal dott. Christian Hoser, visita a quasi quattro settimane dall’intervento chirurgico.

FISIOTERAPIA A BRESSANONE – Intanto è iniziato il programma di fisioterapia a Bressanone con Helmut Seyr presso la casa di cura del dott. Von Guggenberg, sempre sotto la supervisione del dott. Andrea Panzeri della FISI. Ecco il rappresentante della ‘Giovane Italia’: «Peccato, la stagione è praticamente finita prima di iniziare. Ora devo lavorare  bene per effettuare un recupero come si deve. A Bressanone sto facendo esercizi base in piscina ed oggi inizierò a pedalare. Soelden? Ho visto la gara in televisione e visto le assenze di diversi gigantisti forse potevo partire nei top trenta. Questo infortunio non ci voleva, in estate mi sono allenato molto bene sugli sci e atleticamente. Ma io guardo avanti sempre con fiducia», fa sapere il giovanotto badiota che appare comunque di buon umore: «Perdo un anno, ma che devo fare? Ho 22 anni, volevo sciare fino a 35 e allora farò fino a 36! No problem».