Combinata apertissima: Shiffrin favorita, Brignone in piena lotta: «Sogno in grande, bella discesa»

Federica Brignone è serena, tranquilla, felice della sua discesa. Probabilmente le parole che mamma Ninna Quario ha rilasciato a Radio Capital non sono arrivate fin qua. O meglio, sono arrivate alla velocità della luce anche a Pechino, ma forse non all’orecchio di Federica che si sta giocando di nuovo qualcosa di grande nella combinata alpina di Yanqing. 

L’azzurra al termine della discesa è ben piazzata e in piena lotta per un posto sul podio. È ottava a 69/100 dall’austriaca Christine Scheyer, la più veloce. In chiave combinata però il primo riferimento che va preso in considerazione è il quinto posto di Mikaela Shiffrin a 56/100 dalla vetta che ancor di più la mette in pole position per la medaglia più pregiata. 

Brignone è subito lì dietro, in posizione d’attacco, contenta della sua prova. «Ho cercato di studiare bene le linee al video, provando anche a essere più decisa – racconta -. Mi mancavano un po’ le energie mentali, ho cercato di ricaricarmi per fare una discesa decente. Nella parte alta ho avuto ancora un po’ di rispetto, da metà in giù ho fatto una signora discesa e sono contenta». Subito dietro a Brignone, in nona posizione, Nicol Delago che racconta di essersi allenata in slalom nei giorni scorsi, anche con i tre slalomisti azzurri. «Magari è di buon auspicio» dice sorridendo. 

In chiave medaglie non vanno per nulla sottovalutate le prestazioni delle due svizzere Wendy Holdener e Michelle Gisin, che sono undicesima e dodicesima a 99/100 e a un secondo netto dalla Scheyer, ma a soli tre decimi da Brignone. «Sono lì per giocarmela, fossi stata dietro alle slalomiste sarebbe già più complesso, invece non siamo lontane: sogno in grande». 

Tredicesimo tempo in discesa per Marta Bassino, a 1”03 dalla vetta, a mezzo secondo da Mikaela Shiffrin. «Contenta della mia discesa – spiega Bassino -, in slalom mi sono allenata in questi giorni, vedremo come va. Io farò il mio slalomino». L’Italia lotta per le medaglie, ora si cambia pista, ci si sposta sul pendio dello slalom, per la manche che inizierà alle 7 ora italiana. 

Altre news

Dagli azzurri al Comitato Alto Adige, passando per club e Summer Camp Colturi: a Les 2 Alpes si parla italiano

Un’altra leggera nevicata sopra un manto ancora consistente, temperature che restano basse, per la gioia degli atleti e degli allenatori, che hanno la possibilità di lavorare in modo ottimale. Le ultime estati sono lontane, sul ghiacciaio di Les 2...

La stagione dello sci è partita nell’emisfero Sud

Sulle Alpi l’estate è tutt’altro che arrivata e nell’emisfero Sud siamo in pieno inverno. Buon per chi ha programmato i raduni estivi oltreoceano o per chi andrà a gareggiare per abbassare i punti. Nella Terra del Fuoco freddo, allerta gialla per...

La federazione austriaca pronta a un’azione legale contro la Fis

La notizia ribalza dai media austriaci. L’Ösv, la federazione austriaca per intenderci, è pronta ad intraprendere un'azione legale contro la Fis. Motivo del contendere la centralizzazione dei diritti televisivi. Il presidente della Fis, Johan Eliasch nell’ultimo consiglio, ha fatto...

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...