Battuta sul campo. Petra Vlhova non trattiene le emozioni, Mikaela Shiffrin non maschera la grande delusione. Lo slalom di Flachau è stato vinto dalla slovacca, autrice di una manche strepitosa in un giorno non al top della condizione per la febbre. Era vicina a dare forfait e invece ha gareggiato e battuto sul campo la campionessa americana che deve rimandare il suo 53° trionfo. Una marcia inarrestabile quella della slovacca che ha concluso con il crono di 1’52″85 e ha recuperato due posizioni. Alle sue spalle una Shiffrin arrabbiata e staccata di 15/100.

Cambia invece la situazione per il terzo posto. Alla flower ceremony viene chiamata come terza Anna Swenn Larsson, poi poco dopo viene squalificata. E tutto cambia con l’austriaca Katharina Liensberger che sale sul podio e lo fa per la prima volta in carriera. Quarta posizione per l’elvetica Wendy Holdener e quinta la svedese Frida Hansdotter.

Chiara Costazza ha buttato via una grandissima manche. Nei segni della pista di Flachau aveva fatto una discesa davvero positiva, incrementando in ogni intermedio. Poi l’uscita sul finale, con il mancato ingresso nella tripla. Tanto dispiacere per la fassana che aveva nelle gambe una prestazione più che positiva. Invece sotto la neve di Flachau, l’Italia torna a leccarsi le ferite perché nessuna atleta ha raggiunto il traguardo. Dalle quattro di Semmering alle zero di Flachau. La Coppa del Mondo femminile proseguirà nel fine settimana a St. Anton, ma le abbondanti nevicate stanno complicando le cose. 

CLASSIFICA FINALE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.