Dominik Paris ©Pentaphoto

Una curva per fare la differenza, una curva per lasciarsi dietro gli avversari, una curva per vincere. E grazie ad una curva pennellata nella parte finale Dominik Paris, dopo la discesa, trionfa anche nel superG di Kvitfjell. Doppietta a Bormio, primo a Kitzbuehel e bis in Norvegia: cinquina in Coppa del Mondo questa stagione oltre alla medaglia d’oro mondiale in superG ad Aare. Una supremazia totale. Paris trionfa e balza in testa alla classifica di superG: 44 punti di vantaggio sull’austriaco Kriechmayr con solo i 100 punti disponibili del superG delle finali andorrane. Oggi Vincent Kriechmayr chiude quarto: perde il podio, dove ci salgono invece il norvegese Kjetil Jansrud e lo svizzero Beat Feuz. Quinto lo statunitense Travis Ganong, sesto il norvegese Aleksander Aamodt Kilde.

Guarda la classifica del superG di Kvitfjell

NONO INNERHOFER – In top ten c’è anche Christof Innerhofer, che perde dalla testa della classifica 1.13. Poi Mattia Casse diciassettesimo a 1.78. Quarantaquattresimo Federico Simoni, quarantacinquesimo Alexander Prast. Out Matteo Marsaglia e Florian Schieder. E adesso, prima delle finali andorrane di Soldeu, il prossimo fine settimana sarà Slovenia: a Kranjska Gora sabato gigante e domenica slalom. 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.