"Che rabbia non esserci, volevo riscattare Torino"

"Che rabbia, certo che avrei voluto esserci", Giorgio Rocca arriva in sala stampa, "Era lìoccasione per riscattare Torino 2006, questo doveva essere l’ultima stagione che si chiudeva proprio con Vancouver. Ma è andata così, in queste settimane sto vivendo comunque una nuova esperienza, altrettanto positiva". Il valtellinese  è andato a vedere l’allenamento dei suoi ex-compagni, l’ultima rifinitura in vista dello slalom di sabato, ultima gara dei Giochi Olimpici di Vancouver per quel che rigurda lo sci alpino. Il livignasco ha seguito attentamente gli slalomisti cimentarsi un paio di ore in un tracciato di slalom disegnato da Jaques Theolier e Max Carca, ma ha potuto osservare anche alcuni atleti stranieri: "Giuliano Razzoli è stato il più veloce, ma anche Cristian Deville, Patrick Thaler e Manfred Moelgg sembravano in condizione, ma la gara poi a volte è un’altra cosa, e  visto come è andata fino ad oggi non voglio sbilanciarmi troppo. Moelgg speriamo che non si sia abbacchiato più di tanto dopo le prove incolori disputate fino ad oggi in queste Olimpiadi. Fra gli stranieri il più brillante, reattivo, veloce mi è sembrato Julien Lizeroux che si allenava in un tracciato vicino agli azzurri". Gli organizzatori intanto stanno lavorando in pista a Creekside: "E’ quasi meglio che piova ancora qualche ora, così se smette possono salare la pista. In questo modo può diventare più dura del gigante". Giorgione torna sulla prova incolore dei gigantisti: "Non vanno sui piani, è vero. C’è solo una motivazione, si allenano troppo poco su questi tipi di pendii".

Altre news

Fondazione Cortina e Atomic, un futuro insieme

Fondazione Cortina scia con Atomic. È stato definito nei giorni scorsi l’accordo che lega l’azienda austriaca, punto di riferimento assoluto nel mondo dello sci, alla fondazione che ha raccolto l’eredità dei Campionati del mondo di sci alpino 2021 e...

A Bormio gli slalomisti preparano Val d’Isere. Forfait Razzoli

Domenica anche per gli slalomisti si alzerà il sipario sulla Coppa del Mondo. E i ragazzi di Simone Del Dio, Stefano Costazza e Fabio Bianco Dolino stanno effettuando la rifinitura per lo slalom di Val d'Isere sulle nevi valtellinesi...

L’austriaco Ploier vince il secondo superG di Santa Caterina; Schieder di nuovo quarto

L’austriaco Andreas Ploier si è regalato il primo successo in Coppa Europa. Su una Deborah Compagnoni tirata a lucido (grazie alle basse temperature della notte che hanno compattato il manto) si è preso una bellissima vittoria, sapendo ben interpretare...

Partita la stagione dello Ski Stadium Aloch. Con la novità dei Pro Ambassador Val di Fassa

La società del Consorzio Impianti Val di Fassa/Carezza, la Buffaure spa, ha aperto lo Ski Stadium Aloch. Ad aspettare la prima salita sulla seggiovia triposto, già tante squadre nazionali: Italia, Svezia e Giappone. Sono state giornate molto intense quelle...