Sala, Ronci e Bacher nei top 30 a Hemsedal. Ora Trysil

Secondo slalom di Coppa Europa sulle nevi norvegesi di Hemsedal. Marco Schwarz si riprende la rivincita su Ramon Zenhaeusern: l’austriaco stacca il lungagnone svizzero di 23 centesimi. Ancora Austria sul podio: terza piazza infatti per Manuel Feller a 65. Quindi l’inglese Dave Ryding, il tedesco Linus Strasser che condivide il quinto posto con l’elvetico Marc Gini e settimo ancora Svizzera con Reto Schmidiger. In questo festival austro-elvetico l’Italia non c’è, anche se piazza tre atleti nei primi trenta e sono alfieri della squadra B, ma il risultato non è particolarmente esaltante: il migliore intanto è Tommaso Sala ventiquattresimo a 2.89, quindi Giordano Ronci due posizioni più indietro a 3.40. Chiude a 4.40 la top 30 Fabian Bacher. A ridosso dei trenta ci sono gli azzurrini Federico Liberatore e Hans Vaccari, rispettivamente trentaduesimo e trentacinquesimo.

PROSCH VEDE SEGNALI POSITIVI – Ecco l’allenatore responsabile della nazionale B Alexander Prosch: «Gli atleti della C Liberatore  e Vaccari si sono avvicinati ai top 30. Bene nella prima manche Sala che era diciannovesimo e che poi nella seconda ha fatto qualche calcolo per far punti e non ha rischiato. Ieri è uscito dopo l’undicesimo posto della prima manche, quindi ci sta. Questi giovanotti stanno arrivando, aspettiamo, ci vuole un po’ di tempo ma la strada è quella giusta».

GLI ALTRI ITALIANI – In classifica c’è anche il C Hannes Zingerle quarantaseiesimo, Pietro Franceschetti delle Fiamme Oro e Alex Zingerle del gruppo Coppa del Mondo out nella prima sessione, mentre il B Simon Maurberger, il Forestale Nicolò Menegalli e Alex Hofer della C escono nella prima frazione. Sabato e domenica due giganti a Trysil, sempre in Norvegia.