Casse di nuovo sugli sci dopo una primavera difficile

Quel maledetto piede sinistro infortunato a novembre ha continuato a infastidirlo non poco. Adesso sembra finalmente tutto a posto. Mattia Casse, classe 1990 poliziotto in forza al gruppo Coppa del Mondo di velocità, oggi si trova con il team azzurro sulle nevi perenni dello Stelvio. Dopo il brutto tempo, questa mattina finalmente sole per il penultimo dei quattro giorni di stage.

ECCO MATTIA – «Ciuffetti e campo libero, finalmente sto bene e dopo una primavera difficile adesso posso guardare con serenità al futuro. Ho cercato il recupero ai Mondiali di Cortina correndo il superG, poi un passo indietro nella riabilitazione. Ora è il momento di tornare ad allenarmi sulla neve e dalla settimana prossima un altro training a Cervinia è in programma. Ushuaia? La partenza è fissata per il 26 agosto, ma non c’è ancora nulla di ufficiale. Vedremo», fa sapere il ‘trattore’ valsusino ma bergamasco d’adozione.

Altre news

Parte la Coppa del Mondo, cosa c’è di nuovo a livello regolamentare?

Nuova stagione alla porte, qualcosa di nuovo a livello regolamentare? Dall’ultima riunione di Zurigo sono arrivate le conferme di quello che era già stato deciso in primavera. Poche novità in realtà, la sensazione è quella che sia un po’ un...

L’ernia del disco ferma Justin Murisier: operato

Non inizia nel migliore dei modi la stagione di Justin Murisier, costretto a fermarsi per in intervento chirurgico. A darne notizia sono stati in prima battuta i media elvetici, prima che lo stesso sciatore publicasse un post dal letto...

Respinto il ricorso in appello sulla candidabilità di Flavio Roda. Adesso si attende la decisione del Coni

Il ricorso in appello presentato da Alessandro Falez, Angelo Dalpez e Stefano Maldifassi in merito alla sentenza sulla candidatura di Flavio Roda è stato respinto dal tribunale federale, confermando dunque la candidabilità dell’attuale presidente. Adesso sarà il collegio di...

Gianluca Rulfi: «Punto a una maggiore continuità»

Gianluca Rulfi è stato premiato (insieme a Sofia Goggia) nella sua Frabosa con la (seconda) Castagna d’oro; occasione dunque per fare con lui un bilancio sulla trasferta argentina e fare un po’ il punto sulla stagione alle porte. «Ad Ushuaia...