Laura Pirovano e Karoline Pichler si giocano il nono pettorale per Soelden 2016

Un terzo posto che vale tanto, nonostante Laura Pirovano fosse in testa a metà gara. Ma la trentina di Spiazzo continua a confermarsi al top in quattro discipline e continua soprattutto a cullare il sogno di conquistare la classifica generale di Coppa Europa, trovando gara dopo gara sempre grande continuità. Al Sestriere, sulla pista Giovanni Alberto Agnelli, prima tappa italiana femminile nel circuito in stagione, l’austriaca Brunner, una che è già stata tra le prime cinque in Coppa del Mondo, si impone in gigante in 2’10”00, dopo il terzo posto della prima manche, davanti a Marie Massios per soli dieci centesimi. Terza Laura Pirovano, ora terza in graduatoria generale e di specialità, quarta Karoline Pichler in rimonta di tre posizioni, quinta Meillard, sesta Wild, settima Schneeberger, ottava Kopp, nona Jole Galli con il miglior tempo parziale e una rimonta di otto posizioni nella seconda manche, decima Danioth davanti a Sabrina Fanchini e  Cillara Rossi.

GARA – Bella gara e bella pista, al Sestriere. Preparata in maniera incredibile, con una neve ghiacciata, ma con la giusta tenuta, come ha sottolineato anche Laura Pirovano. Ideale per fare bene anche con numeri alti. Primo tracciato con più curva, seconda manche più da spingere. Pista completa, con un ‘muretto’ centrale, perfetta per il circuito continentale e forse anche per quello superiore. Laura ha chiuso al comando la prima manche, ma con soli 2 centesimi di vantaggio su Massios e 3 su Brunner. Nella seconda è scesa per vincere, commettendo qualche errore di troppo in fondo, ma con il giusto atteggiamento. Il podio va benissimo ed è il suo secondo in carriera nel circuito continentale. La trentina dimostra maturità e ‘testa’ da campionessa assoluta, se si pensa che ha solo 18 anni.

ITALIA – A punti altre cinque azzurre: Gasslitter 15esima, Agerer 18esima, Zenere 19esima, al primo risultato a punti in gigante in Coppa Europa, ovviamente il migliore, 22esima Hofer, 23esima Agnelli. Comunque classificate (nel circuito continentale gareggiano nella seconda manche 60 atlete, pur con l’inversione delle prime trenta) Perruchon, Stocco, Saracco, Fornari, Lara Della Mea e Lorenzi. Fuori Melesi. L’Italia oggi, gareggiando in casa, ha potuto usufruire di un contingente-gara doppio, con ben venti ragazze al via. La squadra di Salvadori, slalom a parte, sta facendo benissimo finora, con tante azzurre in lista per i ‘posti fissi’ in Coppa del Mondo, nella prossima stagione, in gigante, superG e discesa. Ora bisogna continuare così.

CLASSIFICHE – Nella graduatoria generale Skjoeld, norvegese, oggi guadagna solo 4 punti. Rimane in testa con 583 punti, ma Brunner (546) e Pirovano (500) si sono avvicinante sensibilmente. Nella graduatoria di gigante l’austriaca ha praticamente il posto fisso in tasca con 480 punti, Pichler è salita al secondo posto a quota 280, Pirovano è terza a 254. Domani slalom, sempre al Sestriere.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.