“Militare atleta del Centro sportivo Carabinieri evidenziando eccezionali doti sportive e deciso temperamento sportivo…”. L’incipit dell’Encomio Solenne consegnato nella nuova sede del Comitato Asiva a Federica Brignone da parte dell’Arma dei Carabinieri. 

Una cerimonia in forma ristretta, nel massimo rispetto delle disposizione attuative dei Dpcm e delle linea guida del Governo per fronteggiare la diffusione del virus Covid – 19, ma a tutti gli effetti la prima occasione ‘pubblica’ per celebrare gli splendidi risultati conquistati da Federica Brignone da parte del Comando generale dell’Arma dei Carabinieri. A consegnare l’Encomio Solenne, firmato dal Comandante generale, il Generale del Corpo d’Armata, Giovanni Nistri, è stato il comandante del Centro sportivo Carabinieri, colonnello Gianni Massimo Cuneo, accompagnato dal comandante della sezione Sport invernali, Davide Carrara. 

Federica Brignone premiata ad Aosta

Dopo il consueto omaggio floreale, a Federica Brignone è stato consegnato l’annuale calendario, che in copertina effigia l’atleta alle prese con i festeggiamenti dopo una delle tante vittorie della scorsa stagione. Federica Brignone, oltre alla Coppa del Mondo generale, l’anno scorso si è imposta anche nelle classifiche di specialità del Gigante e della Combinata alpina. 

 

Alla cerimonia erano presenti, oltre al presidente del Comitato Fisi-Asiva, Marco Mosso, e il comandante del Gruppo Carabinieri di Aosta, Carlo Lecca, anche due atleti valdostani arruolati nel Cs Carabinieri, Sophie Mathiou e Iacopo Leonesio.